A Palermo, nei pressi di piazza Massimo, nottetempo, è stata vandalizzata l’automobile dell’ex assessore regionale al Turismo, Cleo Li Calzi. L’auto è stata trovata con il lunotto posteriore sfondato, probabilmente con un grosso colpo contundente, e con le quattro ruote tagliate con una tecnica che induce a ritenere che l’atto vandalico sia stato commesso da più persone. Cleo Li Calzi ha denunciato quanto accaduto. Indagano i poliziotti della Digos, che hanno già acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza nella zona. Interrogata dagli agenti, la Li Calzi ha escluso che l’episodio sia in relazione a vicende legate alla vita privata. Cleo Li Calzi è da alcuni anni consigliere di amministrazione della Gesap, la società che gestisce l’aeroporto di Palermo, ed è da tempo impegnata attivamente sul versante antimafia, e ha contribuito alla nascita del “Parco Libero” ad Acqua dei Corsari in memoria di Libero Grassi, assassinato dalla mafia.

Rispondi