A Lampedusa i Vigili del fuoco hanno recuperato, a Cala Spugne, due cadaveri. Si tratterebbe di un uomo e una donna, come testimoniato dalla biancheria intima, in avanzato stato di decomposizione. E sarebbero due dei nove dispersi del naufragio del 30 giugno quando un barchino si capovolse fra Lampedusa e l’isolotto di Lampione. Lo scorso 8 luglio, la nave Dattilo della Guardia costiera, con un robot sottomarino, ha localizzato l’imbarcazione e i corpi dei 9 immigrati dispersi. Un corpo è stato rinvenuto adagiato all’interno dello scafo, mentre altri otto erano sul fondale adiacente.

Rispondi