Di Massimo Niceta: “E continua con grande impegno il progetto di modifica di una legge ingiusta.

Ribadiamo ancora una volta che siamo per la lotta alla mafia, sempre e comunque, ma che sia una lotta giusta che rispetti i diritti fondamentali di ognuno di noi.

Le forza politiche devono aprire gli occhi e impedire lo scempio che si sta consumando in regioni, come la Sicilia, la Calabria e la Campania, che patiscono da sempre condizioni lavorative e di impresa molto difficili.

Combattiamo la mafia, ma non l’economia sana.”

Rispondi