Anna Maria Palma, procuratore generale reggente alla Corte d’Appello di Palermo, interviene a fronte dell’intenzione della Procura di impugnare la sentenza della Corte d’Assise d’Appello che, ribaltando il verdetto di primo grado, ha assolto gli ex ufficiali del Ros, Mori, Subranni e De Donno e l’ex senatore Dell’Utri al processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia. Palma afferma: “Dire ora, senza aver letto le motivazioni, se ricorreremo in Cassazione contro la sentenza, sarebbe un inammissibile passo in avanti. La sentenza potrebbe anche convincerci, perciò attendiamo di leggere le motivazioni prima di qualunque decisione”.

Rispondi