“Mentre il medico studia il malato muore”, oppure “E tanto tuonò che piovve”, oppure “Cronaca di una morte annunciata”: ecco come introdurre quanto accaduto ad Agrigento, a Cannatello, dove sono crollati il muro di sostegno e la strada che costeggia il mare. Quanto accaduto è segnalato e documentato in foto e video dall’associazione ambientalista MareAmico di Claudio Lombardo, che afferma: “Fin dal lontano 2015 MareAmico documenta e denuncia il rischio del crollo del muro che sostiene l’unica strada che porta a Cannatello. Si doveva intervenire prima, con pochi soldi, invece di aspettare che si spaccasse il muro sottoscarpa, realizzato contro ogni logica ingegneristica, e venisse giù pure il marciapiede. Ora il Comune di Agrigento è costretto a spendere circa 200mila euro per rifare il muro e riparare la strada, invece di soli 5mila euro preventivati nel 2015”.

Rispondi