A Palermo, la Guardia di Finanza, nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Procura cosiddetta “Igea”, ha già scoperto un presunto sistema ben rodato: sarebbe bastato pagare per incassare una pensione di invalidità pur godendo di ottima salute. Per la truffa all’Inps, con la compiacenza di 11 medici di famiglia, 23 sono stati indagati. Ebbene, adesso la Sezione misure di prevenzione del Tribunale ha emesso un provvedimento di sequestro patrimoniale per un milione di euro eseguito dalle Fiamme Gialle a carico di Antonino Randazzo, 58 anni, ritenuto a capo dell’organizzazione. Lo stesso Randazzo è stato rinviato a giudizio per traffico di influenze illecite, falsità ideologica, truffa ai danni dello Stato, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e impiego di denaro di provenienza illecita insieme ad altri 17 imputati. I militari hanno accertato disponibilità finanziarie e patrimoniali del tutto incompatibili con la capacità reddituale ufficialmente dichiarata da Randazzo. Sono state sequestrate 23 polizze assicurative ramo vita per un controvalore di circa 830.000 euro, 9 rapporti bancari con un saldo attivo di circa 160.000 euro, un autoveicolo del valore di circa 20.000 euro e denaro contante per circa 62.500 euro.

Rispondi