La Procura antimafia di Palermo, tramite i pubblici ministeri Claudio Camilleri, Gianluca De Leo e Pierangelo Padova, ha chiesto al Tribunale il rinvio a giudizio di 34 imputati nell’ambito dell’inchiesta antimafia nell’Agrigentino cosiddetta “Oro bianco”, ruotante intorno, soprattutto, ai clan mafiosi di Palma di Montechiaro. Il 13 gennaio scorso i Carabinieri arrestarono 12 indagati, tra cui il consigliere comunale di Palma di Montechiaro, Salvatore Montalto, che si è subito dimesso. Gli arrestati in carcere sono stati: Rosario Pace, 50 anni, a capo del presunto omonimo clan stiddaro e cugino di Domenico Pace, 55 anni, tra i killer del giudice Rosario Livatino, poi Domenico Manganello, 46 anni, Sarino Lauricella, 52 anni, Sarino Lo Vasco, 53 anni, Tommaso Vitanza, 70 anni, Giuseppe Morgana, 36 anni, Gioacchino Pace, 50 anni, Salvatore Emanuele Pace, 33 anni, Gioacchino Rosario Barragato, tutti di Palma di Montechiaro, e Giuseppe Blando, 46 anni, di Favara.

Rispondi