L’avvocato di Siculiana, Michele Cardella, interviene ad integrazione della notizia, pubblicata lo scorso 4 ottobre, relativa a due condanne inflitte dal Tribunale di Agrigento per l’ipotesi di reato di violenza privata. Nell’interesse della propria assistita, Garciela Nora Dure, l’avvocato Cardella afferma: “L’Ufficio della Procura aveva chiesto la condanna per il capo C riguardante la mia assistita, e la condanna per il capo B e C a carico dell’altro imputato, Giuseppe Salemi, difeso dall’avvocato Alessandro Crapanzano, e quindi l’assoluzione per il capo A. Inoltre, le ipotesi di reato contestate sono comprese nel periodo tra il settembre e il novembre del 2017, e non per diversi anni. Peraltro, le altre condotte a tutt’oggi sono oggetto di un procedimento penale innanzi al dottor Sciarrotta. Reputiamo l’intervenuta sentenza assolutamente ingiusta, e siamo certi che nei prossimi gradi di giudizio si avrà un’integrale riforma della stessa” – conclude l’avvocato Michele Cardella.

Rispondi