Lucianella Presta: «Il Popolo della Famiglia accanto a Damilano, il miglior sindaco possibile per la nostra Torino»

“Damilano è diventato l’imprenditore di eccellenza che conosciamo perché ha iniziato la sua carriera scaricando le bottiglie. Un lavoro concreto, umile e nobile nello stesso tempo, per conquistarsi la possibilità di essere anche uno dei suoi operai, per essere sangue pulsante, cellula viva della sua azienda”. In questo termini Lucianella Presta, Coordinatore regionale del PdF in Piemonte, attesta la sua stima personale e quella del partito che lei rappresenta e che ha sostenuto la coalizione di centrodestra.

“Paolo Damilano, prima che imprenditore, è marito e padre di 5 figli, figlio affezionato ai genitori che gli hanno trasmesso il valore delle tradizioni da custodire e da trasmettere, a sua volta, alle generazioni future. Già questi elementi ci permettono di credere con convinzione che la sua esperienza personale potrà essere riprodotta nella famiglia/azienda che è Torino.

Torino, ex capitale d’Italia, vanta istituzioni culturali che sono giacimenti da sfruttare. Non per niente Damilano è stato presidente del Museo del Cinema e di Film commission… leader nel settore enologico e gastronomico, ma anche interessato e competente in quell’ambito di cui Torino potrebbe essere nuovamente punta di diamante”.

Quei 358.118 torinesi che si sono astenuti al primo turno potranno al ballottaggio decidere di fidarsi di un uomo che sa essere autorevole perché è partito non da ruoli dirigenziali, ma dalla manovalanza. Ha servito per imparare a comandare, guadagnandosi la fiducia dei dipendenti e dei collaboratori. Ha lavorato ed ha creato lavoro, ha attinto all’eccellenza straordinaria della storia e dell’umanità di Torino ricordandoci che non ci sono limiti alla realizzazione del bene comune per cui sei disposto a dare tutto te stesso.

“Un candidato sindaco così ce lo invidiano in tutta Italia. La sua lista ‘Torino bellissima’ ha fatto centro, già a partire dal titolo. Ha ottenuto 50.000 voti in più rispetto ai consensi ottenuti dai partiti dello stesso schieramento nel 2016.

I numeri rappresentano fatti, non chiacchiere”.

Conclude Presta: “Damilano è uno sportivo in tutti i sensi. Sa che il sacrificio posto a servizio di un obiettivo rafforza la persona e ne mette in luce i personali talenti. Da atleta, da ‘olimpionico’ ad honorem, non si è risparmiato e ci ha dato il miglior esempio per tornare ad essere tutti atleti capaci di vincere la personale battaglia. Torino potrà vincere con una squadra così”.

Rispondi