Ad Agrigento i Carabinieri della stazione del Villaggio Mosè hanno eseguito un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dalla Corte d’Appello di Palermo a carico di un uomo di 30 anni, con precedenti di polizia, residente al Villaggio Mosè. Lui è stato rintracciato a Licata, dove è stato arrestato e condotto in un Comunità locale dove è stato ristretto ai domiciliari perché responsabile di reiterate violazioni del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex convivente e dall’inottemperanza delle prescrizioni imposte dalla Misura di Prevenzione della Sorveglianza Speciale che proibiscono all’uomo di allontanarsi dal Comune di Agrigento.

Rispondi