I giudici della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Mazzara, hanno condannato a due anni di reclusione Gerlando Scibetta, 29 anni, imputato di bancarotta allorchè avrebbe occultato o distrutto le scritture contabili per evitare la ricostruzione del volume di affari della sua società di distribuzione alimentare dichiarata fallita nel 2016. La sottrazione dei beni ammonterebbe a circa 35mila euro. La Procura ha proposto la condanna a 4 anni di reclusione.

Rispondi