Ad Agrigento è accaduto che un immigrato, un tunisino di 37 anni, è rientrato ubriaco nella comunità d’accoglienza che lo ospita, al viale Cannatello, e, in preda ai fumi dell’alcol, ha danneggiato arredi e infissi, innanzi anche a donne e bambini piccoli, impauriti. La Polizia, intervenuta sul posto, lo ha arrestato. All’autorità giudiziaria risponderà di danneggiamento aggravato. E’ stato trasferito nelle camere di sicurezza della caserma “Anghelone”, in via Crispi, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Rispondi