La Polizia Postale ha sgominato un gruppo criminale che, tramite due canali Telegram, avrebbe attirato dei no vax per vendergli green pass taroccati. I due canali social sono stati sequestrati su disposizione della Procura di Catania. Le indagini sono state avviate a seguito di una precisa segnalazione della Digos. La Polizia Postale ha monitorato i due canali Telegram denominati “Green Bypass 2.0” e “Vendita Green Pass autentico”, in cui sono risultati iscritti rispettivamente 5200 e oltre 120 utenti. Nelle due chat è stata pubblicizzata la vendita di green pass falsi dietro pagamento di un corrispettivo in criptovaluta di 250 euro. Sono indagate due persone. Gli investigatori hanno sequestrato smartphone e supporti informatici che saranno oggetto di un’apposita analisi al fine di confermare eventuali responsabilità. Le indagini proseguono per l’identificazione di altri partecipanti. La società Telegram, su sollecitazione della Polizia Postale, ha oscurato i canali.

Rispondi