La pandemia coronavirus ha falcidiato, e falcidia ancora, tante attività economiche. Secondo i dati diffusi da Fipe – Infocamere, dall’inizio del 2021 e fino al 30 settembre scorso in Sicilia sono stati chiusi 1.529 locali, tra 1.168 ristoranti e 361 bar. A ciò, come risulta dal registro delle imprese delle Camere di Commercio, si sommano un centinaio di dichiarazioni di fallimento presentate dai titolari di attività di ristorazione, sulle 358 totali in Sicilia, tra gennaio e giugno. Dunque, l’emergenza sanitaria si è abbattuta soprattutto sulla ristorazione siciliana, anche se nelle ultime settimane si riscontrano segnali positivi.

Rispondi