Ad Agrigento i Carabinieri hanno denunciato a piede libero alla Procura un pensionato di 73 anni, per omessa custodia di armi. Lui, proprietario di un fucile da caccia, ha consentito che il nipote minorenne impugnasse l’arma, “affinchè – ha spiegato – si allenasse un pochino e si divertisse”. E il nipote non ha esitato, e ha iniziato a sparare in aria o contro degli alberi, in un terreno in contrada Mandrascava, al Villaggio Mosè. Alcuni se ne sono accorti e hanno telefonato al 112. I Carabinieri, giunti subito sul posto, hanno sorpreso il ragazzino ancora intento a divertirsi sparando. Poche ore dopo i Carabinieri hanno notato del fumo sollevarsi dallo stesso terreno. Sono tornati sul posto e hanno colto lo stesso pensionato impegnato a bruciare rifiuti, anche eternit. E’ stato denunciato una seconda volta, per combustione illecita di rifiuti.

Rispondi