A Catania la Guardia di Finanza ha sequestrato un negozio di compro-oro abusivo, e oggetti preziosi e valori per circa 150mila euro. Il titolare, un uomo di 35 anni, di Catania, è stato denunciato per esercizio abusivo dell’attività. Dalle indagini delle Fiamme gialle è emerso che l’attività commerciale, apparentemente in regola, non è stata invece iscritta al previsto registro professionale dell’organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività e dei mediatori creditizi, che è un importante strumento di vigilanza e controllo a tutela del consumatore. Più nel dettaglio, come profitto del reato, sono stati sequestrati 14 chilogrammi circa di oggetti e monili in oro e argento, tra catenine, anelli con pietre preziose, braccialetti, rosari e monete, e poi caraffe e teiere. E poi un orologio Rolex con diamanti, denaro contante per 6.500 euro ed assegni per un valore di 12.000 euro. I finanzieri sono impegnati adesso ad accertare se si tratta di gioielli di origine lecita o meno.

Rispondi