Il presidente dell’Anci Sicilia, l’Associazione dei Comuni, Leoluca Orlando, interviene a seguito della manifestazione di protesta a Roma, lo scorso 3 novembre, dei sindaci siciliani preda del collasso finanziario degli enti amministrati e impossibilitati ad approvare i bilanci entro il 31 dicembre. Orlando afferma: “Si sta studiando una ipotesi normativa che serva a fare comprendere all’opinione pubblica nazionale che i Comuni siciliani sono le vittime della mancata attuazione dello Statuto siciliano: quella speciale autonomia che doveva servire allo sviluppo della Sicilia ha finito per emarginare i Comuni siciliani rispetto agli altri Comuni d’Italia. La crisi finanziaria dei Comuni è diventata strutturale. E’ una condizione inaccettabile, che certamente non può essere sopportata, e che dipende dalla disattenzione del governo nazionale e di quello regionale”.

Rispondi