Semaforo verde dalla Regione all’avvio della procedura per l’istituzione della riserva naturale di Punta Bianca e Scoglio Patella ad Agrigento. Il governo Musumeci, su proposta dell’assessorato regionale a Territorio e Ambiente, è a lavoro dunque per la tutela di un’area di 300 ettari ricadenti tra Agrigento e Palma di Montechiaro, attraverso l’inserimento nel Piano regionale dei parchi e delle riserve. Il sito è stato identificato come area di “notevole interesse pubblico” nel 2001 da un decreto dell’allora assessorato regionale ai Beni culturali e ambientali. I Comuni di Agrigento e di Palma di Montechiaro hanno ovviamente aderito alla proposta di istituzione della riserva. E l’associazione ambientalista MareAmico, che da parecchi anni si batte per l’istituzione della riserva naturale a Punta Bianca, tramite il coordinatore, Claudio Lombardo, commenta: “Accogliamo tale notizia con soddisfazione, ma dopo 25 anni di attesa, allorchè la proposta all’assessorato risale al settembre del 1996, ci saremmo aspettati la comunicazione della conclusione della procedura e l’istituzione della tanto agognata riserva, con l’individuazione di un sito alternativo per le anacronistiche esercitazioni militari, che da 63 anni si svolgono nel vicino poligono militare, e che stanno inquinando e distruggendo parte di questo prezioso territorio”.

Rispondi