Cara me…

Se qualche anno fa qualcuno mi avesse detto “Nadia sarai ad un evento Tim,ospite come uno degli esempi circa la tematica dell’inclusione a raccontare la tua Storia” avrei risposto “no guarda hai sbagliato persona!” Oggi invece stavo proprio li e mentre attendevo il mio momento,gli unici pensieri che mi balenavano per la testa erano:caspiterina,ma seriamente??? cara me,ti ricordi da dove sei partita??

Sono fiera di essere uscita fuori dal mio piccolo paesino,dalla mia piccola e quasi rara realta,fuori dai pregiudizi,dagli stereotipi ed essere riuscita a mostrare l’amore per la vita nonostante una disabilità,la mia disabilità!

Cara me,oggi ciò che mi sento di dirti è proprio di essere fiera della donna che stai diventando perché ci aspetta ancora tanta strada da fare e soprattutto tanto da combattere tra la gente spesso,non tutti sensibilizzati quanto questi mondo invece necessita!

Rispondi