La Guardia di Finanza ha eseguito misure cautelari a carico di sei indagati per corruzione, turbata libertà degli incanti e falso in atto pubblico, in relazione a lavori pubblici. L’operazione, intitolata “Genius”, coinvolge imprenditori e pubblici ufficiali, e comprende le province di Catania, Enna, Ragusa e Caltanissetta. Quattro sono in carcere, uno ai domiciliari, e ad un altro, un imprenditore, è stato imposto il divieto di esercitare l’attività. Tra gli arrestati vi è anche l’ex ingegnere capo del Genio Civile di Catania, Natale Zuccarello, adesso in pensione. E poi anche un dirigente del Genio Civile, Saverio Verde, e due imprenditori edili, Nunzio Adesini e Rocco Mondello. Arresti domiciliari per un funzionario del Genio Civile, Ignazio Carbonaro.

Rispondi