A Catania i Carabinieri hanno arrestato 12 indagati di, a vario titolo, associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e spaccio di sostanze stupefacenti con l’aggravante del metodo mafioso. Il gruppo avrebbe spacciato hashish, cocaina e marjuana a Catania, nel Siracusano e a Malta. La droga è stata importata da Albania, Olanda, Calabria e Puglia. Durante le indagini sono stati arrestati tre uomini sorpresi a scaricare da un’automobile delle scatole di cartone con il marchio di una nota casa produttrice di pasta, e contenenti invece 242 chili di hashish. Nell’ambito delle varie fasi dell’inchiesta, intitolata “Alter ego”, i Carabinieri hanno sequestrato complessivamente droga per un valore stimato in circa 5 milioni di euro. Le indagini hanno inoltre consentito di delineare il ruolo rivestito da figure di spicco di famiglie mafiose all’interno dello scenario criminale etneo, tra relazioni, contatti e dinamiche riferite al traffico di ingenti quantità di droga ed al loro approvvigionamento.

Rispondi