Ad Agrigento non ancora riparate copiose perdite d’acqua in via Graceffo e in via Unità d’Italia all’incrocio con Fontanelle. I residenti costretti anche a comperare l’acqua dalle autobotti private

Quanto accade ad Agrigento merita davvero attenzione e assunzione di responsabilità. In via Unità d’Italia, all’incrocio con Fontanelle, e poi in via Graceffo, nella zona Esseneto, come testimoniato anche dalle immagini e dalle foto che spesso abbiamo trasmesso, da oltre un mese vi sono perdite d’acqua molto copiose dalle condotte idriche. E da oltre un mese i residenti comunicano di avere telefonato all’ex Girgenti Acque, adesso Aica (Associazione idrica dei Comuni agrigentini) per segnalare le rotture. Nessun intervento. I cittadini comunicano di avere telefonato anche ai Vigili urbani, i quali poi, come secondo loro unica competenza, avrebbero informato l’Aica invitandola a intervenire. Nessun intervento. Nel frattempo enormi quantità di metri cubi d’acqua si perdono in strada. Ciò che indigna ancora di più è che nelle zone interessate dalle perdite, come in via Graceffo e in via Unità d’Italia, le rotture delle condotte provocano uno scarso e lento afflusso di acqua nei serbatoi delle abitazioni. Di conseguenza i serbatoi non riescono a riempirsi durante il tempo della distribuzione. E i cittadini sono costretti a comperare l’acqua dalle autobotti private. E di ciò sono testimoni numerosi commercianti a nostra conoscenza.

Rispondi