Avviso 22.

La regione siciliana non paga e i tirocinanti siciliani aspettano.

Pagamenti bloccati

l sottoscritto Oreste Lauria portavoce dei tirocinanti dell’avviso 22 della regione siciliana.

Intervenga la procura della Repubblica di Palermo ad aprire una eventuale inchiesta.

L’8 gennaio il servizio andato in onda su striscia la notizia sui pagamenti dei tirocinanti dell’avviso 22,

L’assessore regionale al lavoro Antonio scavone rilasciava le sue dichiarazioni addossando le colpe agli enti promotori ed aziende, dicendo – molti di questi non hanno ancora prodotto è consegnato la documentazione prevista e richiesta dall’assessorato al lavoro.

La restante parte dei tirocinanti, ad oggi, senza la retribuzione spettante.

E tutto bloccato!!

i tirocinanti sono sconfortati, è temono di non essere più pagati dalla regione siciliana, i controlli andavano fatti prima per tempo e durante..

A distanza di 2 anni, e veramente assurdo, e incredibile che ci sono tirocinanti che attendono di essere pagati dall’assessorato al lavoro per un lavoro a svolto e mai retribuito lavorando presso enti pubblici ed aziende private.

E già inaccettabile che tutto ciò accada sopra le spalle dei disoccupati della regione siciliana.

i tirocinanti ad oggi si sentono negati un diritto, rimane solamente di ricorrere alla giustizia.

invito la procura della Repubblica di Palermo competente del territorio, ad aprire un’inchiesta sui pagamenti che spettano di diritto ai tirocinanti dell’avviso 22 della regione siciliana, e di accettarsi di chi sarebbero le responsabilità, tra

( “enti promotori, ed aziende private è – assessorato al lavoro”) è sé ci sia, ad oggi, un eventuale dolo, rimango in attesa di rendere la mia disponibilità per rilasciare dichiarazioni spontanee allo svolgimento dell’inchiesta.

E necessario fare chiarezza!!!

sono costretto a chiedere l’intervento della Procura della Repubblica di Palermo che riesca finalmente ad accertare le responsabilità di quella che si stá trasformando in una situazione poco chiara a carico dei tirocinanti disoccupati della regione siciliana e porre rimedio ad una vicenda tanto triste.

io come portavoce dei tirocinanti dell’avviso 22 voglio essere sentito dal procuratore

Generale della Repubblica a Palermo nel più breve tempo possibile, per rilasciare dichiarazioni spontanee allo svolgimento di un eventuale inchiesta.

Rispondi