A seguito dell’arresto della seconda infermiera che ha effettuato finte vaccinazioni anti-covid nell’Hub della Fiera del Mediterraneo a Palermo, interviene il presidente dell’Ordine degli Infermieri di Palermo, Nino Amato, che annuncia la sospensione dell’indagata, e afferma: “L’arresto di un’altra infermiera coinvolta nell’inchiesta sulle finte vaccinazioni all’Hub della Fiera di Palermo è un ennesimo fatto gravissimo e sconcertante, che noi stigmatizziamo e condanniamo e verso il quale saremo inflessibili. Abbiamo già sospeso la prima infermiera arrestata e gli altri due sotto inchiesta per i maltrattamenti nella casa di cura di Castelbuono, e anche per quest’ultima sarà avviato l’iter della sospensione. L’Ordine si costituirà parte civile in questi procedimenti. Abbiamo agito e agiremo sempre col massimo rigore e con ogni strumento possibile contro chi si macchia di reati simili e verso chiunque leda l’immagine di professionisti seri e competenti”.

Rispondi