Il sindaco di Messina, Cateno De Luca, intenzionato a candidarsi a presidente della Regione, ieri sera ha revocato le dimissioni dalla carica di sindaco presentate il 17 gennaio. De Luca spiega: “Revoco le dimissioni perché la Corte dei Conti, sezione di controllo per la Regione Siciliana, mi ha convocato in adunanza, l’8 febbraio alle ore 10, per la trattazione, in contraddittorio, dei profili contenuti nella relazione del magistrato istruttore ai fini della deliberazione sul Piano di riequilibrio finanziario pluriennale del Comune di Messina. In considerazione della imprescindibile partecipazione all’audizione, ho revocato le dimissioni, che saranno subito ripresentate e saranno efficaci a mezzanotte del giorno di San Valentino, cioè sarò sindaco fino alle ore 23:59 di giorno 14 febbraio”. In precedenza, De Luca aveva già revocato le dimissioni per partecipare all’udienza dei sindaci dal Papa.

Rispondi