Una lettera breve ma capare di toccare il cuore, scritta di certo con gli occhi inumiditi dal pianto per ringraziare i sanitari di tutte le cure amorevoli ricevute dal loro congiunto nonostante questi, un anziano signore agrigentino affetto da diverse co-morbilità, sia stato strappato alla vita dal covid-19 dopo alcune settimane di ricovero.  L’hanno messa nero su bianco i figli poco dopo la morte del loro caro padre ed è stata fatta recapitare all’Unità di rianimazione e terapia intensiva dell’ospedale di Agrigento nell’intento di dare forza al personale del reparto ed elogiarne l’operato nonostante il triste epilogo:

“vogliamo ringraziare tutte le persone che ogni giorno si danno da fare per cercare di salvare la vita di persone colpite da ogni genere di malattia che porta alla morte. A Voi che vi siete occupati direttamente o indirettamente del nostro compianto padre negli ultimi istanti di vita, che avete dato tutto, non solo in termini di professionalità, chiediamo di non perdere mai la speranza, di non arrendervi mai perché siete preziosi. Non considerate la perdita dei pazienti come sconfitta, purtroppo non sempre si riesce a ridare ai familiari il loro caro, sappiate che anche una sola vita salvata, un solo paziente restituito alla vita è una vostra vittoria ed anche la nostra che abbiamo perso quanto di più caro avevamo. Sentire le vostre voci al telefono ci dava speranza, anche se si percepiva che anche voi soffrivate e soffrivate per una persona che non avevate mai conosciuto. Questo ci ha fatto capire quanta umanità c’è ancora nel mondo e pur essendo tristi per la perdita siamo felici che papà sia stato accudito da Voi negli ultimi giorni della sua bella vita”.

La Direzione strategica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento insieme a tutto il personale del reparto di rianimazione e terapia intensiva dell’ospedale di Agrigento, diretto dal dottor Gerlando Fiorica, si stringe attorno alla famiglia per la perdita del loro caro ed esprime viva gratitudine per il toccante messaggio ricevuto.

Rispondi