La Guardia costiera di Porto Empedocle ha scoperto nelle campagne di Realmonte un deposito di bombole Gpl privo dei requisiti di sicurezza e di qualsiasi tipo di autorizzazione. Un’impresa individuale di Siculiana, titolare sia del deposito che del punto vendita, è risultata anch’essa con un’autorizzazione dei Vigili del fuoco scaduta di validità. Inoltre, un automezzo, utilizzato per il ritiro e consegna delle bombole, è risultato non idoneo a tale uso. Sono state sequestrate oltre 300 bombole di Gpl, per oltre 1.700 chili di prodotto, per un valore commerciale al dettaglio superiore ai 9.000 euro. Sequestrati anche l’automezzo ed un’area di circa 200 metri quadrati adibita a deposito delle bombole. Il titolare è stato denunciato per detenzione di materiale esplodente in assenza delle previste autorizzazioni, e per conseguente mancanza del prescritto certificato di prevenzione incendi.

Rispondi