ora un arresto per droga effettuato dai finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caltanissetta nell’ambito dei controlli mirati al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti nelle aree più a rischio della provincia, intensificati in concomitanza dei controlli volti al rispetto della normativa per il contenimento della pandemia da COVID-19.
Nello specifico i militari del locale Gruppo di Caltanissetta nel corso dello svolgimento di un’attività di polizia giudiziaria, anche a seguito di attività informativa e di osservazione del territorio, hanno proceduto alla perquisizione di un giovane cittadino di nazionalità gambiana che durante le operazioni di identificazione ha dimostrato particolare irrequietezza.
Considerato il particolare atteggiamento ambiguo, i militari effettuavano una perquisizione personale rinvenendo un involucro del peso di 100 grammi di sostanza stupefacente tipo “hashish”, occultato abilmente nelle parti intime ed un coltello artigianale di 15 centimetri, utilizzato verosimilmente per il taglio della sostanza. Al termine delle attività, il soggetto è stato arrestato con l’accusa di spaccio e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Caltanissetta che ne ha disposto l’immediata traduzione presso il carcere Malaspina.
L’operazione di servizio si inquadra nell’ambito di un’attenta ed approfondita analisi di rischio, coordinata e diretta dal Comando Provinciale nisseno, sui dati e le informazioni raccolti in tutta la circoscrizione di competenza. Il dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti istituito dai Reparti del Corpo ha permesso, nel mese di settembre, di sequestrare un’intera piantagione di marijuana sulla fascia costiera della provincia. L’Autorità Giudiziaria ha rilasciato il nulla osta per la divulgazione agli Organi di informazione.

Rispondi