A conclusione della requisitoria, la Procura generale di Palermo ha chiesto alla Corte d’Assise d’Appello di condannare tutti i sei imputati del processo per l’omicidio dell’avvocato Enzo Fragalà, assassinato a Palermo il 23 febbraio del 2010. In primo grado, con sentenza del 23 marzo 2020, sono stati assolti Paolo Cocco e Francesco Castronovo. Adesso, in secondo grado, a carico di entrambi sono stati proposti 24 anni di carcere ciascuno. Poi l’ergastolo per Antonino Abbate, presunto esecutore materiale del delitto. E poi 30 anni di reclusione per Francesco Arcuri, 28 anni per Salvatore Ingrassia, e conferma della condanna a 14 anni per Antonino Siragusa, dichiarante ma non formalmente collaboratore di giustizia.

Rispondi