Ben 950 chili di arance sono stati donati dal Corpo forestale della Regione Siciliana alla Caritas diocesana di Catania. Gli agrumi, frutto di un sequestro amministrativo, sono stati consegnati ai volontari dell’ente ecclesiastico affinchè siano utilizzati a scopi caritativi. Il sequestro è stato eseguito dal personale del Noras (Nucleo operativo regionale agroalimentare Sicilia) il primo febbraio, dopo un’ispezione in cui sono state trovate 76 casse di arance, di varietà tarocco, prive della documentazione di tracciabilità, in violazione delle normative comunitarie. Poiché si tratta di un prodotto deperibile, è stata autorizzata la devoluzione in beneficenza. L’assessore regionale a Territorio e Ambiente, Toto Cordaro, commenta: “Al Corpo regionale della Forestale va il mio plauso per l’impegno quotidianamente profuso sul territorio per garantire il rispetto della legalità e delle regole, in tutti gli ambiti di competenza e per il gesto di solidarietà nei confronti dei bisognosi”.

Rispondi