L’amministrazione comunale di Ravanusa, su proposta del sindaco Carmelo D’Angelo, per evitare che si compiano azioni di sciacallaggio sulle famiglie delle vittime della strage di via Trilussa, ed inutili ed estemporanee speculazioni, al mattino di oggi, con delibera di Giunta, ha impegnato sul bilancio comunale la somma di 45mila euro come contributo ai familiari delle 9 vittime per le spese funerarie. Il sindaco D’Angelo aggiunge: “Le agenzie funebri avevano declinato l’intervento del Comune per le spese delle esequie e garantito, allo stesso tempo, che non sarebbero state gravate sui familiari delle vittime. Avuta notizia che, nonostante le rassicurazioni delle agenzie funebri, sarebbe stato richiesto ad alcuni familiari il pagamento delle esequie solenni del 17 dicembre, e che tale richiesta, oltre che inopportuna e deprecabile, appare incresciosa e spiacevole, abbiamo impegnato 45mila euro sul bilancio comunale quale contributo ai familiari delle nove vittime per le spese funerarie”.

Rispondi