Un imprenditore palmese, Calogero Saito, 66 anni, è stato freddato all’interno della propria auto con diversi colpi d’arma da fuoco mentre era parcheggiato in piazza “Provenzani” nel centro di Palma di Montechiaro. Il killer portata a termine la missione di morte s’è dileguato. Il 66enne è morto sul colpo. Feriti i genitori, trasportati all’ospedale di Licata, ma non sarebbero in pericolo di vita.

Scattato l’allarme sul posto sono giunti i carabinieri di Palma di Montechiaro e Licata, e del nucleo Investigativo di Agrigento. Anche il comandante provinciale Vittorio Stingo si è recato sul posto. A Palma dopo un’autentica caccia all’uomo, l’autore del delitto è stato acciuffato: Angelo Incardona di 44 anni. Si stava andando a consegnare ai carabinieri.
Calogero Lillo Saito era titolare dell’omonima azienda che produce gelati. Secondo una prima ricostruzione, il killer si sarebbe avvicinato alla vittima mentre saliva a bordo della sua Chevrolet Captiva, e gli avrebbe sparato contro numerosi colpi di pistola alla testa.

Rispondi