Lo scorso 16 luglio è morto all’ospedale “Papardo” di Messina il meccanico di 60 anni, Mario Vincenzo Lauricella, di Canicattì, ricoverato in gravissime condizioni il precedente 30 maggio a seguito di un’aggressione e un investimento da parte del tabaccaio, anche lui di Canicattì, Luigi Lalomia, 75 anni, indagato di omicidio perché avrebbe rivolto minacce a telefono e in presenza, e poi avrebbe aggredito a colpi di bastone e investito con un Fiat Doblò il meccanico. L’ira del tabaccaio, nel frattempo arrestato, si è scatenata alla notizia che suo figlio si sarebbe sposato con la figlia del meccanico. Ebbene adesso la Procura di Agrigento ha notificato a Lalomia l’avviso di conclusione delle indagini. Pertanto, allo scadere dei 20 giorni e in mancanza di determinanti elementi a difesa, si procederà con la richiesta di rinvio a giudizio.

Rispondi