“Tra il caso Montante è il caso loggia Ungheria ci sono più di una analogia”. Ne è convinto Luca Palamara, nel libro “Lobby e logge” in uscita domani per Rizzoli. “Sono casi molto simili- dice intervistato da Alessandro Sallusti- e non solo perché i due sistemi hanno a capo due siciliani, Montante è Amara, che hanno a che fare con l’Eni, cioè con gli affari veri e che vivono a un tiro di schioppo l’uno dall’altro. C’è anche una analogia su come sono nati e ci potrei scommettere anche su come finiranno: pagheranno tutti, meno i magistrati coinvolti”.

Rispondi