A Mazara del Vallo i Carabinieri hanno arrestato per detenzione di droga a fine di spaccio Vito Ingrassetto, inteso “Puci”, pregiudicato di 47 anni. Ingrassetto ha subito un sequestro di beni per circa 90mila euro lo scorso luglio. Ed è stato alla ribalta dell’attenzione pubblica perché è apparso sul social “Tik Tok” dopo essersi tatuato sul corpo, con orgoglio, l’articolo di giornale relativo al sequestro. Adesso i Carabinieri lo hanno pedinato fino ad un terreno. E lui ha prelevato, nascosto sottoterra, uno zainetto con 18 panetti hashish. A casa di Vito Ingrassetto è stato poi scoperto e sequestrato un chilo e 800 grammi di hashish. E’ ristretto ai domiciliari.

Rispondi