Innanzi al Tribunale di Caltanissetta è a giudizio per diffamazione il giornalista ed editore de “Il fatto nisseno”, Michele Spena, allorchè avrebbe offeso la reputazione del giornalista Attilio Bolzoni durante una diretta, e anche nei fuori onda, della trasmissione radiofonica “Tony Accesi”. Spena avrebbe indotto ad intendere che il giornalista Bolzoni si fosse posto contro l’ex leader di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, già condannato in primo grado a 14 anni di reclusione per corruzione e accesso abusivo al sistema informatico, perché non gli sarebbe stato finanziato un libro. Bolzoni è difeso dall’avvocato Raffaele Palermo.

Rispondi