CATANIA. A giugno Roberto Saieva lascerà l’incarico di procuratore generale di Catania per ‘raggiunti limiti d’età’, ma la corsa per la poltrona che resterà vacante è già entrata nel vivo. La sfida è su quattro candidati. Al Csm hanno presentato la domanda infatti quattro magistrati. E tre sono catanesi.

La prima candidatura è quella di Carlo Caponcello, Avvocato generale di Catania, e attuale braccio destro di Saieva al secondo piano del palazzo di Giustizia di Catania. Profondo conoscitore delle dinamiche criminali catanesi. Il suo nome è stato in calce a tante importante indagini della Dda di Catania, tra tutte il filone ‘Fico d’India’ che ha surclassato il clan Laudani di Catania, protagonista di un’efferata guerra di mafia negli anni 80 e 90. Carlo Caponcello prima dell’incarico alla Pg di Catania è stato alla Direzione Nazionale Antimafia a Roma, dove si occupava proprio dell’area del Meridione d’Italia.

…..

https://livesicilia.it/quattro-candidati-a-procuratore-generale-di-catania/

Rispondi