Il sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, condanna con forza il gesto di inciviltà inaudita che ignoti vandali hanno posto in essere alla Guardia medica del Poliambulatorio locale che è stato devastato. “Esprimo, fin da subito, il mio ringraziamento alle forze dell’ordine presenti sul territorio palmese – continua il primo cittadino – che si sono messi subito al lavoro per individuare i responsabili. Questo tipo di atteggiamento non trova posto in una società civile. Lancio un appello all’Asp di Agrigento e all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, affinché si possa rinforzare il Polimabulatorio, intanto per tutelare la sicurezza dei sanitari e dall’altra parte per tutelare la salute pubblica. Non si può accettare che dei facinorosi, in preda ai fumi dell’alcol o delle sostanze stupefacenti oppure ancora per manifesta inciviltà possano distruggere o intimorire gli operatori del 118 e i sanitari della Guardia medica che svolgono il loro dovere. Per fortuna l’area è videsorvegliata e, quindi siamo certi che il Commissario dell’Asp Zappia e il capo dipartimento di Palma e Licata, Curella, daranno le riprese alle forze dell’ordine e, al contempo spero che pongano subito in essere degli interventi, nell’immediato, per assicurare la sicurezza ai lavoratori. Questo è uno di quegli episodi spiacevoli che, comunque, non devono stoppare il percorso di cambiamento che a Palma di Montechiaro abbiamo intrapreso da tempo e che proseguirà con forza”.

Il sindaco della città del Gattopardo, infine, ha voluto ringraziare l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza e, naturalmente, il Presidente della Regione, Musumeci visto che una delle case comunità sorgerà proprio a Palma di Montechiaro e che conferma l’attenzione del Governo regionale verso i comuni siciliani e quello palmese in questo caso in particolare.

Rispondi