Il blocco dei camion, anche in Sicilia, a fronte dell’indifferenza del governo Draghi verso il caro prezzo dei carburanti, pregiudica il settore imprenditoriale legato all’agricoltura. La Coldiretti Sicilia denuncia: “Limoni pronti per la Germania, arance per la Svizzera, ortaggi per i mercati del Nord, e svariate migliaia di euro rischiano di andare in fumo se non si sblocca la vertenza dei Tir che sta impedendo agli agricoltori di far partire il raccolto già ordinato. I prodotti sono già raccolti, confezionati e il mancato arrivo provocherà penalizzazioni ulteriori. Si trovi una situazione subito perché i prodotti marciscono. Non ci sono alternative al trasporto gommato, su cui viaggia la quasi totalità delle merci dell’Isola. Da Palermo a Catania fino a Siracusa e Ragusa tutta la merce è bloccata nei magazzini e altra dev’essere subito raccolta. Si sta configurando l’ennesima calamità per questa Regione e per questo chiediamo che le istituzioni si attivino immediatamente affinché la situazione si sblocchi”.

Rispondi