Mario Draghi, presidente del Consiglio dei Ministri, a Firenze ha annunciato che “è intenzione del governo non prorogare lo stato d’emergenza oltre il 31 marzo. Non sarà più in vigore il sistema delle zone colorate, le scuole resteranno sempre aperte per tutti, saranno eliminate le quarantene da contatto, cesserà ovunque l’obbligo di mascherine all’aperto e delle FFP2 in classe e metteremo gradualmente fine all’obbligo del certificato verde rafforzato, a partire dalle attività all’aperto – tra cui fiere, sport, feste e spettacoli. Continueremo a monitorare con attenzione la situazione pandemica, pronti a intervenire in caso di recrudescenze. Ma il nostro obiettivo è riaprire del tutto, al più presto”.

blogsicilia

Rispondi