I governi regionale e nazionale sono intervenuti, e gli autotrasportatori hanno sospeso la protesta in Sicilia. I dettagli: a Roma è stato costituito un “tavolo” permanente di confronto con la categoria. Le aziende, che partecipano al “tavolo” a Roma, si sono impegnate ad aumentare il pagamento del lavoro agli autotrasportatori. Poi il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha annunciato: “Abbiamo previsto uno stanziamento di 10 milioni di euro a sostegno della categoria, poi un intervento sul credito di imposta per l’attraversamento dello Stretto, e chiederemo al Governo nazionale di riconoscere non 10 ma 12 ore di diritto alla guida, perché per circa 2 ore l’autista non è alla guida mentre attraversa lo Stretto, e questa è un’esigenza sulla quale non possiamo retrocedere di un centimetro”. Poi, il governo nazionale ha stanziato 80 milioni di euro nel Decreto Energia, che si aggiungono ai 240 milioni di euro per altri interventi in precedenza.

Rispondi