Donne iblee colpite dall’infamia fascista delle leggi razziali.
Salvatore Cassarino: memoria storica contro follie disumane
Salvatore Cassarino, scrittore, ospite della rubrica Fatti&Opinioni – nella puntata in onda oggi alle 20.30, con replica alle 23.30 e domani alle 14.30 – parla del libro ‘Nego nel modo più assoluto di essere ebreo’, pubblicato (Edizioni Sicilia Punto L) con la prefazione di Saro Di Stefano, nell’ambito di una ricerca storica sull’applicazione delle leggi razziali in Sicilia e nell’area iblea.
Rispondendo alle domande di Angelo Di Natale, Cassarino racconta le storie incrociate durante la sua ricerca, soprattutto di donne residenti in provincia di Ragusa e colpite dalle leggi razziali, principalmente tra il 1938 e il 1943, anche se il governo Badoglio succeduto al gabinetto Mussolini non le revocò e infatti nel centro nord Italia occupata dai tedeschi migliaia di ebrei fino alla definitiva liberazione del ’45 furono rastrellati e deportati nei campi di concentramento ad opera dei nazisti e dei fascisti della Repubblica di Salò.
‘Fatti&Opinioni’, rubrica d’informazione e d’approfondimento di ‘In Sicilia Tv’ (emittente a diffusione regionale, visibile sul canale 617 del digitale terrestre), a cura della testata giornalistica ‘In Sicilia Report’ diretta da Angelo Di Natale, va in onda ogni sera alle 20.30, con replica alle 23.30 e, il giorno dopo, alle 14.30.

Rispondi