Minacce in diretta televisiva sono state rivolte all’imprenditore e testimone di Giustizia di Bivona, Ignazio Cutrò, durante la trasmissione “Mi manda Rai Tre”. Ieri sera la giornalista Flaviana Bulfon, in onda su Rai Tre, ha firmato un servizio ruotante intorno alla denuncia di Cutrò di essere stato abbandonato dallo Stato dopo la sua collaborazione. Una delle persone intervistate a Bivona ha affermato: “E’ un infame, non vale neanche una pallottola altrimenti gli avrei sparato”. L’uomo ha anche difeso l’operato delle persone che sono state condannate a seguito delle dichiarazioni di Ignazio Cutrò, che ha riconosciuto l’intervistato, nonostante il volto coperto, ed ha denunciato pubblicamente la costante presenza dello stesso intervistato nei pressi del suo luogo di lavoro.

Rispondi