La Procura di Agrigento, tramite il sostituto procuratore, Elenia Manno, ha proposto al Tribunale l’archiviazione delle indagini a carico di due medici e di due paramedici nell’ambito dell’inchiesta avviata a seguito della morte della giornalista agrigentina Loredana Guida, morta il 28 gennaio del 2020 vittima della malaria, curata come influenza stagionale nonostante lei avesse più volte informato i medici di essere da poco rientrata da un viaggio in Africa, in Nigeria. La difesa, rappresentata dall’avvocato Daniela Posante, si è opposta all’archiviazione. Saranno prodotti e acquisiti ulteriori documenti clinici. Prossima udienza il 30 maggio innanzi al Giudice per le indagini preliminari, Giuseppe Miceli.

Rispondi