Il sostituto procuratore di Agrigento, Maria Barbara Grazia Cifalinò, a conclusione della requisitoria, ha chiesto al Tribunale di assolvere, “perché il fatto non sussiste”, Felice Vaccaro, 34 anni, presidente del consiglio comunale di Realmonte, imputato di tentato abuso d’ufficio allorchè avrebbe accusato di inadempienze una impresa che si occupa di manutenzione stradale, l’Aurora, che si è costituita parte civile, al fine di favorire l’azienda dei propri genitori. La sentenza è attesa il prossimo 31 marzo.

Rispondi