A conclusione dell’udienza preliminare, il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, ha rinviato a giudizio 10 imputati nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Kaos Calmo”, su abbandono indiscriminato di rifiuti in contrada San Calogero Napolitano, a Porto Empedocle. Saranno sotto processo ordinario, all’udienza del prossimo 4 ottobre, gli empedoclini Daniele Trameli, 35 anni, Calogero Zambito, 54 anni, Francesco Adriani, 32 anni, Benedetto Catania, 50 anni, Venerina Cappello, 52 anni, Giosuè Castelli, 52, Francesco Sacco, 32, Calogero Picarella, 35, e poi Francesco Brancato, 53 anni, di Agrigento, e Andrea Salvatore Varsalona, 44 anni di Agrigento. Altri due indagati, Giovanni Minio, 50 anni, di Porto Empedocle, e Vincenza Virone, 63 anni, di Agrigento, sono stati ammessi al programma di prova, e, nel caso di esito positivo, il reato sarà dichiarato estinto.

Rispondi