La nave umanitaria Geo Barents, di Medici senza frontiere, ha soccorso due imbarcazioni: la prima con 80 migranti a bordo, e la seconda con altri 31. Nel frattempo una terza imbarcazione con 26 persone a bordo è stata in bilico parecchie ore a largo della Libia, in balia delle onde. Dopo l’allarme lanciato da “Alarm Phone”, le navi Quantum Blue, Magnifica e Rivoli si sono trovate vicine alla barca in avaria. Quantum Blue è lo yacht dell’oligarca russo Sergei Galitsky. Tutti e tre si sono diretti verso il gommone. A soccorrere i migranti è stata poi la nave container Rivoli.

Rispondi