La Cassazione ha confermato, e ha reso definitiva, la condanna a 10 anni di reclusione a carico di Gioacchino Di Liberto, 85 anni, di Alessandria della Rocca, l’omicida reo confesso di Liborio Piazza, 72 anni, agricoltore, anche lui di Alessandria della Rocca, ucciso il 12 settembre del 2019 ad Alessandria, in contrada Chimmesi, nei pressi di una sua proprietà agricola, colpito da due scariche di fucile a pallettoni, prima al torace, dentro la sua automobile, una Fiat Panda bianca, e poi al fianco durante un inutile tentativo di fuga. Il movente del delitto sarebbe legato a frequenti contrasti tra i due per questioni di vicinato di terreni. Di Liberto risarcirà la famiglia di Piazza, parte civile tramite gli avvocati Vincenza e Antonino Gaziano.

Rispondi