La corsa a sindaco e alle regionali a Palermo ed in Sicilia vive, o almeno dovrebbe, momenti di confronto anche dentro i partiti. C’è un problema di trasparenza dentro Forza Italia, un problema che va risolto non con le polemiche ma in modo costruttivo in vista delle elezioni. E’ la sintesi del pensiero di Renato Schifani espresso durante una puntata di Talk Sicilia nella quale si è parlato di candidature a Palermo ed equilibri politici per la Sicilia

Schifani a Talk Sicilia all’indomani di Miccichè a Casa Minutella

L’ex presidente del senato Renato Schifani è intervenuto a Talk Sicilia all’indomani delle dichiarazioni di Gianfranco Miccichè a casa Minutella. In quella occasione il Presidente dell’Ars aveva risposto proprio a Schifani che aveva chiesto, dalle colonne di BlogSicilia, una indicazione chiara del candidato forzista a sindaco di Palermo

“Io ho posto un problema penso di massima trasparenza – ribadisce Schifani a Talk Sicilia – e cioè come mai Forza Italia, essendo un partito rilevante in Sicilia, non abbia posto sul tavolo delle candidature del centrodestra una propria figura. Non ho nomine nella tasca o indicazioni specifiche. Non ho richieste da fare, pongo un tema. Tutti hanno fatto la loro legittima proposta”.

Schifani a Miccichè “Nessun rischio di frattura presentando un candidato”

“Lagalla è un ottimo candidato, come dice Miccichè, ma è dell’Udc. Presentarne uno di Forza Italia non rompe nulla. Poi ci si siede al tavolo e si tira la sintesi fra tutte le offerte come insegna l’esempio di Bologna, solo per citare un caso. Sono dell’idea che bisogna trovare la migliore figura per risanare Palermo”

blogsiiclia

Rispondi