L’Akragas non fa sconti nemmeno al Cus Palermo e porta a casa la quinta vittoria di fila. Nell’anticipo della nona giornata di ritorno del campionato di Eccellenza, girone A, la squadra di mister Nicolò Terranova supera in trasferta 3 a zero la formazione palermitana, grazie ad una superlativa prestazione in ogni reparto. Partita pressoché perfetta dell’undici akragantino, che approccia l’avversario con l’atteggiamento giusto. Akragas aggressivo e autoritario fin dal calcio d’inizio, che concede pochissimo in fase difensiva. Il Cus Palermo, in lotta per la salvezza, nulla può contro il quotato avversario che sfiora il gol del vantaggio con Pavisich, Finessi e Cipolla. Il centrocampista Coglitore ci prova di testa ma Di Carlo salva l’Akragas. Poi il vantaggio ospite firmato da Prestia che dalla sinistra inventa un tiro cross che sorprende il portiere del Cus Palermo e s’insacca in fondo al sacco. Poi, in contropiede, è l’ex Spataro ad impensierire Di Carlo. I biancoazzurri vanno più volte vicini al secondo gol con azioni belle e avvolgenti. Ancora Prestia protagonista del raddoppio: cross chirurgico per la testa di Pavisich che gonfia ancora la rete. Nella ripresa la vice capolista del campionato certifica il successo con il terzo gol: il cross di Lavardera è intercettato dal braccio di un difensore palermitano ed è calcio di rigore. Ancora Pavisich spiazza Mortillaro per il definitivo 0-3. Poi l’Akragas amministra il corposo vantaggio e blinda il secondo posto.

Rispondi